THEME BY SARAHCATHS+
A forza di essere vento
Facebook Pinterest Deviantart Flickr About me
Io mi sono innamorata di Joe.

Capra: “E’ fighissimo, dovresti provare anche tu Joe.”
Lui sorride e dopo un po’ ecco che si mette di spalle e si lascia cadere facendosi sostenere e lanciare in aria dal pubblico.
Poi si alza e torna sul palco come se niente fosse successo ma si vedeva che era emozionato.
Il suo volo a Bologna.
Fiko.

"Questo è un pezzo che è stato scritto per far sanguinare!" #gazebopenguins #bolognettirocks #bologna

"Questo è un pezzo che è stato scritto per far sanguinare!" #gazebopenguins #bolognettirocks #bologna

Beppe Maniglia al concerto dei Gazebo Penguins. Ora posso anche morire felice
reblog posted 18 ore fa with 1 nota →
Profili urbani. #bologna #sandonato #ferrovia #tramonto

Profili urbani. #bologna #sandonato #ferrovia #tramonto

Un letto grande e tutte le mele che vuoi!
via source reblog posted 1 giorno fa with 82 note →
Yo la tiengo como todas!

Yo la tiengo como todas!

reblog posted 1 giorno fa with 1 nota →
Amici cretini

"E’ nuovo il tatuaggio?"
"Ma ce l’ho da settembre!"
"Ah, eh non ti ho più vista nuda!"

Un girasole alto un’Eleonora e mezza. 
#bologna #girasoli #portasandonato #unibo #occhiaie #lalba #pleasekillme (presso Porta San Donato)

Un girasole alto un’Eleonora e mezza.
#bologna #girasoli #portasandonato #unibo #occhiaie #lalba #pleasekillme (presso Porta San Donato)

Bologna. Fine quarto anno. Ultima estate. Mi viene un po’ da piangere. (presso Birreria Di Via Petroni)

Bologna. Fine quarto anno. Ultima estate. Mi viene un po’ da piangere. (presso Birreria Di Via Petroni)

reblog posted 3 giorni fa with 2 note →

Venerdì pomeriggio.
Esco dalla biblioteca, lui è lì fuori in bici, non è da lui uscire dall’ufficio prima di me, sorpresa riesco solo a dire un “Hei!”, mi risponde con un filo di voce:

"Mi è arrivata l’assicurazione dell’auto!" 
"Be’, bene no?" In realtà dentro di me stavo morendo, pensavo già al fatto che non l’avrei rivisto più.
"Mah, insomma, devo fare tutto di fretta, mille ansie!".
Lo abbraccio, non perché voglia farlo ma perché ho gli occhi pieni di lacrime e di paura e non voglio che lo noti.
Lui mi stringe e poi mi chiede:
"Hai da fare domani?"
E sì, devo studiare ma “No, non ho nulla da fare!”
"Ti va se andiamo al mare?"
E no non mi va di andare al mare ma vuol dire stare ancora con te e quindi “Sì, mi va!” e sorrido.
Lui risponde “Fico! Sarà una bella giornata!”
"C’è il sole?"
"Non lo so se c’è il sole ma chi se ne frega, sole o no sarà bellissimo!"

Ed in effetti di sole, ieri, se n’è visto poco e al mare non ci siamo nemmeno andati però è stato bello lo stesso.
Il divano, la tv, fare l’amore nel letto dei suoi.
Il ristorante sulla collina, la pizza gigantesca la sera e le lacrime baciate via.

La partenza stamattina è stata invece un po’ più traumatica, non ho pianto, ma ho una paura enorme.

Sarà la prova del 9. Anzi dell’8 e mezzo, quella del 9 saranno i 5 mesi in Belgio.

Ho paura, ma forse per la prima volta nella mia vita l’estate sarà diversa.